Chirurgia aperta

RICOSTRUZIONI MULTILEGAENTOSE

Con la tecnica di chirurgia aperta vengono eseguite ricostruzioni delle strutture legamentose periferiche (legamenti collaterali) che possono provocare gravi instabilità di ginocchio.

INSTABILITA’ ROTULEE

Il dr.Berruto un chirurgo di riferimento Nazionale nel trattamento della patologia femoro-rotulea e in particolare delle instabilità rotulee.

Viene infatti inquadrata e trattata secondo gli orientamenti piu’ moderni tutta la patologia da instabilità rotulea, particolarmente complessa e difficile da affrontare, mediante ricostruzioni del legamento patello femorale mediale (MPFL)trasposizioni della tuberosità tibialee , nei casi più gravi, eseguendo, fra i pochi Centri al mondo, l’intervento di trocleoplastica.

ARTROSI DI GINOCCHIO

L’artrosi di ginocchio viene affrontata nella sua complessità eseguendo, nei pazienti più giovani con deviazione assiale dell’asse del ginocchio in varo o in valgo interventi correttivi di osteotomia di sottrazione o di addizione sia a livello tibiale che a livello femorale

Nelle artrosi più gravi e invalidanti in pazienti di età più avanzata si procede a sostituzione protesica del ginocchio, parziale (protesi monocompartimentale) o totale.

Il dr. Massimo Berruto vanta una tradizione quasi quarantennale nell’impianto delle protesi di ginocchio in chirurgia aperta avendo iniziato la propria esperienza lavorativa presso il Centro di Chirurgia del Ginocchio dell’Istituto Gaetano Pini, uno dei primi in Italia ad iniziare questa nuova e rivoluzionaria strada chirurgica.

A oggi a più di 30 anni possiamo affermare che i nostri risultati sono buoni in una percentuale compresa fra l’82% e l’88% dei casi.

Anche in questo campo vengono adottate le soluzioni piu’ moderne e aggiornate al passo con la continua evoluzione tecnologica e scientifica.

LESIONI TENDINEE E TENDINOPATIE

Sempre in chirurgia aperta, trattiamo con le tecniche più avanzate anche i casi di lesioni traumatiche del ginocchio in particolare a livello tendineo.